Aller au contenu
Iscriviti al nostro sito per ricevere news esclusive e ricevi 5 euro di sconto sul tuo primo ordine inserendo il codice sconto BENVENUTO per acquisti superiori a 50€.



Motorisation de portail battant Avidsen

Avidsen a développé des automatismes dédiés aux portails battants. En effet chaque type de portail doit avoir sa motorisation spécifique. Ainsi il existe en fonction de la taille, du poids et du remplissage des panneaux de portails, différents types de moteur : moteurs avec vérins et moteurs avec bras articulés adaptés aux conditions plus venteuses notamment pour les portails pleins. Les kits de motorisation de portail peuvent être connectés à des panneaux solaires pour encore plus d’autonomie électrique.

Filtrer les produits

Avidsen offre motorizzazioni per cancelli completi (motore a braccio) e per cancelli aperti o semiaperti (motore a cilindro o carrello scorrevole). Gli automatismi sono accompagnati da vari gadget e accessori opzionali come le cellule per arrestare automaticamente la chiusura del cancello, i kit solari per essere autonomi in elettricità e così via.

Una domanda tecnica prima dell'acquisto: 02 97 27 15 98.

 

Come scegliere il motore motore per cancello battente adatto alle tue esigenze?

 

È molto semplice: si deve sapere se il cancello a battente, a volte chiamato cancello ad ante, è solido, traforato o semi-traforato.

Infatti, a seconda della struttura del cancello, il vento non eserciterà la stessa pressione su di esso. Pertanto, è necessaria una motorizzazione più o meno resistente.

Così, gli azionamenti dei cancelli elettrici sono classificati secondo 2 categorie principali:

 

  • Automazione a braccio articolato: questo tipo di motore è essenziale per i cancelli solidi, ma si adatta bene anche ai cancelli traforati.
  • Automazione con azionamento a pistone o a carrello: questo tipo di motore dovrebbe essere usato solo per cancelli aperti o semi-aperti che permettono il passaggio del vento.

Naturalmente, altri criteri possono anche essere utili per raffinare il confronto tra i vari modelli di atumazioni per cancelli a battente, come il peso delle ante e la lunghezza delle ante. Maggiore è il peso e/o la lunghezza, più importante è usare un sistema con un braccio incernierato.

 

La maggior parte dei modelli di automazione per cancelli può essere azionata da kit solari per un'autonomia totale di elettricità. Per sicurezza, è possibile aggiungere una batteria di riserva.

L'apertura deve essere verso l'interno o verso l'esterno del cancello?

In linea di massima è sempre consigliato montare il cancello e la sua automazione in modo tale da far muovere le ante verso l'interno del luogo in cui queste si trovano. A volte però, per ragioni pratiche, è necessario poter aprire il cancello verso l'esterno.

 

Quali sono le automazioni per per i cancelli elettrici?

 

Il motore del cancello elettrico è il sistema di base che fa funzionare automaticamente questo tipo di chiusura. Pertanto, il meccanismo del cancello elettrico deve essere adatto al tipo di struttura da installare. Ci sono alcuni criteri da considerare per fare la scelta giusta.

 

Quale motorizzazione dovrei scegliere per un cancello a battente?

 

Ci sono due principali sistemi di motorizzazione sono stati progettati per i cancelli a battente, cioè:

 

  • la motorizzazione a braccio ;
  • la motorizzazione a cilindro.

Il modo più semplice per scegliere il motore per cancelli automatici è quello di fare riferimento alla struttura delle ante e ad alcuni criteri come la velocità, il peso, la direzione e lo spazio di apertura.

 

Kit di motorizzazione a braccio per cancelli a battente

 

I cancelli solidi sono più o meno pesanti e possono essere difficili da azionare. Il motore per cancello automatico a braccio è il modello indicato per questo tipo di struttura. infatti questo tipo di motorizzazione per cancelli a 2 ante è generalmente adatto a tutte le tipologie di ante, indipendentemente dai materiali di cui sono fatte, alluminio o altri. Questo sistema assicura che il cancello si apra e si chiuda più rapidamente e silenziosamente. I movimenti di trazione generati dal motore seguono l'andamento delle ante, riducendo così gli sforzi richiesti dal meccanismo, il che si traduce nella suddetta velocità. I fissaggi rimangono solidi perché non contribuiscono ai movimenti di trazione.

Operatore a cilindro per l'apertura e la chiusura automatica del cancello

L'apertura automatica di un cancello a battente richiede l'uso di un sistema di azionamento adatto, come un modello a cilindro o a pistone. Quest'ultimo può essere usato per cancelli semi-aperti o traforati fatti di materiali come il legno, il ferro e l'acciaio. D'altra parte, questo motore per cancello automatico non è adatto alle strutture in alluminio e PVC, poiché le cerniere sono soggette a grandi sollecitazioni e, nel tempo, la forza esercitata su di esse può deformarle. Ci sono due tipi di motorizzazione dei cilindri disponibili sul mercato.

 

  • Il sistema autobloccante si chiude o si apre automaticamente alla fine della manovra, senza che l'utente debba intervenire manualmente per bloccare il cancello.
  • Il sistema reversibile richiede l'installazione di una serratura elettrica per bloccare il cancello, poiché la fine della manovra è libera, cioè non si chiude automaticamente. Può essere aperto manualmente, soprattutto in caso di interruzione di corrente.

Quale motorizzazione dovrebbe essere utilizzata per aprire e chiudere un cancello a battente in alluminio?

I cancelli a battente in alluminio devono essere dotati di un azionamento solare, a braccio (come menzionato sopra) o a ruota.

Il kit di motorizzazione solare è il più pratico e una delle opzioni più economiche a lungo termine. La facilità di installazione e l'assenza di di costi aggiuntivi sulla bolletta della luce sono i principali vantaggi di questo dispositivo. Il motore viene alimentato con l'energia solare.

Per quanto riguarda la terza opzione, una ruota motorizzata è installata nella parte inferiore di ogni anta per permettere il suo scorrimento quando si apre o si chiude il cancello. Questa installazione è particolarmente raccomandata per i terreni in pendenza.

 

Quanto costa un motore elettrico per un cancello?

 

I prezzi dei motori per cancelli automatici sono molto vari, in quanto lo sono anche i modelli e tipologie presenti sul mercato. Tenendo in considerazione quanto appena detto, possiamo indicare un prezzo medio che si aggira in un range che va dai 200 ai 2000 euro.

 

Quanto costa far automatizzare un cancello?

 

Tenendo in considerazione la stessa premessa della domanda precedente, le spese ed i lavori possono variare molto in base ai bisogni ed alle esigenze di ciascuno. Infatti, escludendo ormai il solo costo del kit dell'automazione visto precedentemente, possiamo annoverare vari cosi:

 

  • costo per il cancello, quando si deve costruire da zero il cancello che si vuole automatizzare con prezzo medio che va dai 250 ai 500 euro al mq;
  • costi per vari gadget, in questo caso dipende fortemente dal budget e dalla volontà di volere dei accessori aggiuntivi per rendere completo il sistema di automazione, con costi ovviamente opzionali che vanno da poche decine di euro fino ad arrivare oltre i 100 euro;
  • costo per l'installazione, anche questo opzionale se si opta per il fai da te, che varia in base ai lavori da eseguire (es. costi strutturali) tra i 300 ed i 600.

 

Come montare motore cancello battente?

Possiamo individuare degli step validi genericamente per le automazioni per cancelli a battente, ma come sempre consigliamo di prendere visione e leggere attentamente il manuale di istruzioni del motore scelto. Fatta questa premessa, ecco gli step da seguire:

  1. predisporre l'impianto elettrico;
  2. montare la scatola con tutti i collegamenti;
  3. fissare la staffa sui battenti e sui pilastri;
  4. montare il motore collegato alla scheda elettrica;
  5. montare i lampeggianti e le fotocellule;
  6. procedere con l'avviamento dei motori;
  7. registrare i telecomandi.

 

Come lubrificare motore cancello automatico?

 

Per lubrificare l'automazione del cancello ci possiamo imbattere in due scenari:

  • nel primo caso, che è quello più veloce, il motore è dotato di un apposito sportellino nella parte alta del braccio dove versare il lubrificante;
  • nel secondo invece, è necessario aprire l'automazione e versare il lubrificante direttamente nella vite senza fine.

 

Come sbloccare un motore per cancello ad ante?

Come per la domanda precedente, ci possiamo ritrovare in sue casi:

  • nel caso dello sblocco meccanico integrato ci sarà una leva, un pulsante o quant'altro che permetta di sbloccare il motore ( vedi sempre il manuale del motore in questione);
  • nel caso in cui non fosse integrato lo sblocco del motore, allora di dovrà estrarre le viti o i perni di fissaggio sulle ante.

 

Quale automazione per un cancello scorrevole scegliere?

 

L'automazione di un cancello scorrevole richiede l'installazione di una motorizzazione adatta, progettata per questo tipo di struttura. Ci sono due sistemi di azionamento disponibili per un cancello scorrevole, vale a dire il modello autoportante e il modello a binario.

Il meccanismo autoportante per un cancello scorrevole

Il meccanismo autoportante consiste in una cremagliera dentata (un tipo di rotaia) e un motore. Il motore è installato sul lato del cancello, ma a livello del suolo. La cremagliera è collegata al pignone del motore e deve essere fissata al cancello. Quando il meccanismo viene attivato, il cancello si sposta a destra o a sinistra, per consentire l'accesso alle auto o alle persone.

Automazione di cancelli scorrevoli con un operatore su rotaia

L'automazione di cancelli scorrevoli grandi e pesanti, che pesano tra 800 kg e 1 tonnellata, richiede un sistema potente. La motorizzazione su rotaia è il sistema ideale per questo tipo di situazione.

 

 

 

JFB

 

Avidsen ha sviluppato automatismi dedicati ai cancelli a battente. In effetti ogni tipo di cancello deve avere la propria motorizzazione specifica. Pertanto, a seconda delle dimensioni, del peso e del riempimento dei pannelli del cancello, sono disponibili diversi tipi di motore: motori con cilindri e motori con bracci articolati adatti a condizioni di vento, in particolare per cancelli solidi. I kit di motorizzazione per cancelli possono essere collegati a pannelli solari per una maggiore autonomia elettrica.